FPV Eachine VR

0

FPV Eachine VR D-2

Quasi sempre, i goggles FPV vengono definiti come accessori complementari ai droni ma si tratta invece di componenti assolutamente necessari per chiunque ami il volo coi droni con la coinvolgente esperienza del volo in “prima persona”, che ci fa sembrare davvero a bordo del drone; i goggles sono ovviamente anche utilissimi a chi pratica il “Drone Racing” e per controllare in tempo reale le immagini e i video trasmessi dal drone.  Questi “occhiali, caschetti, “maschere” possono sicuramente differenziarsi per aspetto, pesi, definizione, sofisticazione, marca più o meno blasonata, LCD, MOLED, lenti Fresnel etc ma senza di essi ci si dovrebbe contentare di pilotare il nostro drone solamente a vista, togliendoci parecchio divertimento!

Noi di Genial Drone recensiamo stavolta i goggles della Eachine, (la ben conosciuta Casa orientale produttrice fra l’altro di una ottima e nutrita serie di droni caratterizzati da una grande varietà di dimensioni, pesi e classi di utilizzazione) e cioè il modello VR D-2.  Si tratta di un goggle sicuramente molto economico ma che non ha prestazioni disprezzabili.  Questi visori sono senza dubbio un ottima scelta per farci provare la bellissima e coinvolgente esperienza del pilotaggio droni in modalità “First Person View”  senza spendere un piccolo capitale e oltretutto con prestazioni sicuramente molto buone.  Nel mondo, questi visori costano 99.00 dollari, un prezzo che è sicuramente molto basso se paragonato ai goggles dotati di 2 monitor LCD.

La Eachine ha potuto abbassare i prezzi di acquisto poiché i monitor LCD da 5 pollici sono costantemente costruiti ed usati in tutto il mondo per miriadi di applicazioni di qualsiasi genere e la loro produzione è su vasta scala, abbattendone così i costi. Questo tipo di monitor, poi, offrono un accettabile compromesso fra le loro dimensioni e la qualità di riproduzione dell’immagine.  Per contro, sono sicuramente un po’ troppo vicini agli occhi dell’utilizzatore ma per evitare assolutamente problemi di visione dovuti allo sfuocamento visivo, danni alla vista e conseguenti mal di testa, è stata posizionata dalla Eachine UNA LENTE speciale in grado di evitare la rifrazione e filtrare gran parte dello sfarfallio in questa maniera, gli Eachine goggles permettono una buona esperienza di volo, dando al pilota la sensazione di essere proprio a bordo del nostro insettone volante.   Gli Eachine VR D2  sono costruiti in materiale plastico di discreta qualità pur se molto economico; non sono sicuramente pesanti o troppo scomodi e permettono di osservare con una discreta ma non OTTIMA visione di ciò che la videocamera di bordo del drone riprende. Un pregio di questi goggles è poi sicuramente dato dall’avere al loro interno un recorder con funzionamento a schede “Micro SD”.

LA CONFEZIONE:

Ma vediamo come si presenta la confezione di questi visori.  Il pacco, arrivato “dalla Cina col…furgone” (!) e con grafiche abbastanza “Zen”, ha dimensioni di 16 x 19 x 11 cm; un imballo non certo abbondante ma sicuramente efficace per proteggere l’apparecchiatura durante il lunghissimo tragitto.  All’interno della spartana scatola cartonata è presente tutto il necessario per il funzionamento: una batteria al Litio dotata di attacco con pin centrale con il suo alimentatore con utile convertitore per presa eletrica europea-italiana e un manualetto di istruzioni  (in lingua inglese).

Troviamo poi un paio di strisce di gommapiuma con buon adesivo della 3M da attaccare sul bordo interno dei goggles per evitare il contatto diretto con l’epidermide della fronte, (che però non protegge altrettanto bene il naso) e due antenne con conformazione una a “patch” e l’altra a “mushroom” (quindi una piatta e una a funghetto) Non manca poi una indispensabile cinghietta elastica regolabile per la più comoda calzata sul viso del pilota e un paio di pezzuole realizzate con materiali atti alla pulizia della lente.

Il materiale con cui sono costruiti questi goggles, abbiamo già visto che è normalissima plastica commerciale e l’aspetto non è quindi certamente quello di visori di alta gamma; comunque il loro peso è abbastanza basso e quindi non provoca alcun fastidio anche se si indosserà il visore per parecchio tempo.  Ingegnosissima è poi la trovata di posizionare le batterie di alimentazione nella parte posteriore della cinghietta di fissaggio della maschera!  Questo utile accorgimento riesce ad equilibrare efficacemente i goggles senza farli “pasare” sulla parte del viso e non farli così spesso scivolare, cosa che obbligherebbe a tenere la cinghia di fissaggio molto stretta e quindi co scarso comfort.

Eachine Mini FPV Occhiali_occhiali su un manichino

FUNZIONAMENTO: OTTIMO IL SISTEMA “DIVERSITY”!

Questo caschetto, abbiamo già notato che integra al visore FPV un recorder registrante su scheda Micro-SD tutto il materiale fotovideo ricevuto dalle antenne e che permette anche la successiva visione, attivata con gli appositi tasti Play, Forward, Rewind e posizionati sulla parte anteriore del caschetto.

Un’altra caratteristica interessante e da noi parecchio apprezzata, è quella di avere sul caschetto un ricevitore “diversity” (yeah!!!) o meglio, due ricevitori collegati a due antenne di tipo differente, una con configurazione “patch” per la lunghe distanze (con un discreto guadagno in db) e una a “mushroom” (fungo) con polarizzazione omnidirezionale per una ricezione priva di angoli ciechi sul breve e corto raggio.

Il vantaggio principale del sistema diversity è quello di permettere  di avere quasi sempre il miglior segnale ricevuto, evitando per quanto tecnicamente possibile, sfarfallamenti e “effetto neve”. Questo tipo di ricevitori a 40 canali operano solitamente sulla banda dei 5,8 Ghz e in analogico e sono in grado di ricevere i segnali della maggior parte dei trasmettitori video FPV presenti attualmente in commercio.

A proposito: nonostante le scritte pubblicitarie sulla confezione indichi che è presente una funzione di scan automatico, la funzione invece NON è presente (grossa tirata di orecchi alla Eachine!); quindi, se non conosciamo il canale usato dal trasmettitore del drone occorrerà cercarlo  armandosi di pazienza e passando un canale alla volta; sistema sicuramente noiosetto ma di per sé non complicato: il display LCD apposito ci indicherà il numero del canale in uso.

La luminosità e il contrasto del visore sono convenientemente modificabili da menu, usando i tastini posizionati sulla parte anteriore della maschera.
Non sono purtroppo previste le uscite audio/video per collegare altre sorgenti esterne e nemmeno una ventolina in funzione di anti-appannamento come invece è possibile trovare su visori di categoria superiore ma in questa fascia di presso non ci sentiamo di pretendere di più perché non sarebbe logico visto il basso prezzo di acquisto.

USO:

L’attivazione del visore e il suo funzionamento è molto semplice. Si innesta la batteria, si ricerca il canale del trasmettitore del drone agendo sui pulsanti finchè troveremo il canale giusto; poi, dopo avere applicato la striscia gommata di protezione del viso, si indossa il caschetto e si regola la cinghietta elastica sino a trovare un comfort ottimale.  Come ultima cosa sistemeremo la lente di Fresnel nella posizione più adatta per una visione non visivamente affaticante.

In qualche caso,  l’escursione della lente non sempre sarà sufficiente: la cosa migliore sarebbe stata il potere allontanare i visori interni di circa un centimetro o due dalla fronte come avviene per altri caschetti di categoria superiore ma ci rendiamo conto che la cosa è molto soggettiva e si possa individualmente trovare, con qualche piccola modifica, adattarsi il goggle nella maniera a noi più congeniale e per la migliore visione.

I goggles Eachine VR D2 presentano una risoluzione di 800×480 pixels.  Non è quindi una risoluzione di fascia bassa “entry level” ma nemmeno una risoluzione eccezionale soprattutto se comparati a modelli di alta gamma. In poche parole, però, ci sentiamo di confermare che questo caschetto offre una buona risoluzione che permette di avere una buona visione anche su dettagli di piccole dimensioni, cosa tutt’altro che disprezzabile.

Con il caschetto indossato, notiamo con vero piacere che la luce esterna non filtra internamente in maniera importante. Certamente sarebbe possibile ridurre ancora gli “spifferi” ma sinceramente non ne vale la pena poiché l’oscuramento interno è già più che sufficiente. Infine parliamo del PESO: circa 500 grammi comprese le batterie e le antenne, quindi nulla di eccessivo.  Concludendo, dovendo considerare il rapporto prezzo-qualità il giudizio finale è certamente ottimo!

CONCLUSIONI:

Conclusione

Il caschetto Eachine VR D2 è un visore FPV economico ma che racchiude soluzioni ben progettate come il ricevitore “Diversity”  dotato di doppia antenna e senza dimenticare il registratore DVR integrato.  La lente interna Fresnel è efficace nell’assicurare un buon comfort, la batteria di alimentazione è posizionata in un punto azzeccatissimo e il tutto non è nemmeno pesante.

La struttura della  maschera, per contro, non è invece troppo confortevole anche se il guscio è costruito in maniera solida. Discreto poi l’oscuramento dalla luce esterna. Il Rapporto qualità-prezzo è sicuramente valido per iniziare a volare in modalità FPV senza spendere per modelli sicuramente più sofisticati ma anche MOLTO più costosi.

AVVERTENZA:

Ricordiamo che per il regolamento ENAC il volo in modalità esclusivamente FPV è vietato!  Nella disciplina Racing, invece, sono ammesse eccezioni per i piloti che partecipano a questa disciplina e fanno gare in tal senso ma devono essere organizzate in totale sicurezza.

“L’AeroClub d’Italia, ha ottenuto dall’Ente Nazionale Aviazione Civile uno speciale permesso per svolgere le gare in Italia nelle modalità FPV. Quindi i piloti remoti possono comandare il loro drone osservando le immagini trasmesse in tempo reale dai loro droni racing. Un Helper ovvero un osservatore, controllerà che nei dintorni del pilota non ci siano pericoli o impedimenti e nel caso intimerà o provocherà un atterraggio immediato”.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

  • Display INTEGRATO da 5 pollici,
  • Batteria di alimentazione per monitor, ricevitore e DVR  2S al Litio da 2200 mAh con una autonomia di funzionamento di circa 3 ore
  • 2 ricevitori in modalità” Diversity”
  • 2 antenne: 1 “patch” e 1 “mushroom”
  • Supporto per micro-SD necessario per la registrazione
  • 40 canali sulla banda dei 5,8Ghz
  • Cicalino (buzzer) per segnalazione acustica batteria in esaurimento

 

Saremo felici di avere le tue opinioni

Lascia un commento