0

Potensic U36W

Oggi tratteremo l’ottimo drone da divertimento di casa Potensic; l’U36W che sebbene sia di fascia di prezzo abbordabile a tutti, non è esattamente un semplice giocattolo ma offre ben di più! Andiamo a scoprirlo meglio..

I materiali con i quali è costruito questo piccolo drone non sono affatto scarsi ma l’esatto opposto: davvero ottimi. Danno insomma una sensazione di qualità e adeguata robustezza. La plastica usata non è infatti totalmente rigida ma leggermente flessibile per assorbire meglio eventuali urti e non ha assolutamente l’aspetto “plasticoso” di moltissimi droni economici ma appunto, a noi ha dato la prima impressione di un drone di buona qualità. Il design di questo drone ci piace molto, è grintoso e aggressivo nonostante il drone sia piccolo e compatto ma allo stesso tempo non è affatto privo di eleganza. L’accoppiamento di colori tra il nero opaco, nero lucido e il verde lime è davvero azzeccato! Il tasto d’accensione è quello a forma di “V” sul lato superiore dello chassis che provvede anche all’accensione dei led rossi e verdi.

I braccetti per le eliche hanno un telaio rigido ma rivestito comunque di plastica flessibile creando il giusto compromesso tra solidità e protezione. Le eliche sono lateralmente protette da dei paraeliche rimovibili che comunque noi di Genial Drone consigliamo di mantenere soprattutto se siete principianti dato che i motori sono quasi sempre le parti più costose di un drone e se si può proteggerli adeguatamente, non è che sia una cattiva cosa!

Sul lato frontale è posizionata una fotocamera 720p con un grandangolo di 120° che può scattare foto o registrare video a 30fps. Essa può essere usata anche come telecamera FPV per controllare il drone in tempo reale tramite l’applicazione (c’è il supporto anche per il VR in modo da pilotarlo in prima persona e avere un’esperienza molto più coinvolgente). Sul lato posteriore invece troviamo lo slot per la batteria da 350mAh che ha un sistema ad aggancio molto stabile ed è ben bilanciata al centro del drone in modo che il peso, appunto sia ben ripartito ed uniforme.
Sempre posteriormente abbiamo l’antenna e lo slot MicroSD (inclusa quella da 4Gb) in modo da poter registrare i video direttamente sulla memoria e non (tramite connessione WiFi) solo sul nostro smarphone. Questo ci permette di avere un segnale radio più efficiente e quindi riprese migliori, meno disturbate e più stabili.

Le varie modalità di volo e utilizzo:

Heading Mode: (headless mode) È una modalità molto utile, soprattutto per i principianti o per chi lo usa senza VR. I droni hanno ovviamente una parte frontale e una posteriore, quindi finchè sia il pilota che il drone “guardano” nella stessa direzione si pilota senza problemi bene MA, se il drone ruota di 180° (quindi è di fronte al pilota), è molto più difficile e meno intuitivo pilotarlo perché la nostra destra non corrisponde affatto alla sua destra quindi se noi spostiamo la levetta del telecomando a destra il drone andrà sì a destra ma rispetto a noi quella sarà la sinistra! Grazie a questa ormai ben diffusa modalità (qui si attiva premendo il tasto con la rosa dei venti quando il drone guarda nella nostra direzione e con il telecomando perfettamente allineato al drone) ogni volta che il drone ruota, i comandi verranno automaticamente invertiti per poi tornare normali quando sarà nella nostra stessa direzione.

Sospensione Altitudine: Ogni volta che lasciamo lo stick di sinistra il drone si bloccherà all’altitudine in cui si trova. Quindi per farlo rimanere stabile ad un’altezza desiderata non occorrerà tenere tutto il tempo lo stick ma possiamo lasciarlo e il drone resterà fissato a quell’altezza.

Atterraggio / Decollo / Emergenza: Tramite un solo tasto possiamo far decollare il drone o farlo atterrare in automatico quindi evitando che sbatta malamente al suolo. Tenendo premuto lo stesso pulsante, i motori verranno anche immediatamente arrestati.

Arresto automatico: Quando il drone rileva di aver urtato e di essere in pericolo arresta automaticamente i motori a fine di evitare danni. (ottima funzione pure questa!)

L’APPLICAZIONE:

È possibile scaricare l’applicazione “Flyingsee” per pilotare il drone (noi consigliamo comunque e come sempre il radiocomando) o controllare la videocamera. Per collegarci al drone dobbiamo selezionarlo tra le reti wifi disponibili e aprire l’app.

Tramite quest’app sarà possibile:
-Scattare foto
-Registrare video
-Controllare la fotocamera FPV in tempo reale
-Attivare la modalità VR
-Controllare il drone: tramite joypad o tramite giroscopio (inclinando il nostro smartphone)
-Controllare i parametri del drone (segnale, percentuale di batteria)
-Usare la modalità volo personalizzato

Modalità volo personalizzato:

A proposito: con questo metodo di controllo abbiamo solamente il pad sinistro, pulsante di decollo e atterraggio e un’area disegno. In quest’area possiamo “disegnare” un percorso che il drone seguirà fedelmente e in automatico! Sotto al pad, inoltre, troviamo uno slider per impostare l’ampiezza del percorso (di default mezzo schermo è pari a 0.5 metri ma è possibile modificarlo tramite lo slider, appunto). Ancora in basso, invece, troviamo la scala che ci indica a quanto corrisponde metà schermo. Più precisi di così…….   J

Il radiocomando:

Il radiocomando (alimentato da 4 batteria a stilo non comprese) secondo noi ha una qualità costruttiva leggermente inferiore a quella del drone; diciamo che il suo aspetto non gli rende molta giustizia ma è comunque ben progettato, si raggiungono perfettamente tutti i comandi senza spostare la mano e i controlli stessi sono ottimi e pure precisi. Questo controller usa una connessione a 2.4GHz per comunicare con il drone. Sul lato frontale sono posizionati il led di status, i due pad, il tasto di accensione, tasto “Heading Mode” e il tasto di Atterraggio/Decollo. Sul lato superiore troviamo le due antenne e uno slot a comparsa per agganciare lo smartphone che dovrà essere estratto verso l’alto. Invece, sul lato posteriore, sono opportunamente posizionati i tasti Trim e Speed rispettivamente per correggere la traiettoria (se non corretta) e per regolare la velocità.

Per connettersi al drone basterà accenderlo mediante il suo pasto apposito, posizionarlo su una superficie il più possibile piana, accendere il radiocomando e spostare lo stick sinistro prima in alto e poi in basso. La connessione verrà notificata da un utile “beep”. Gli stessi “beep” ci avviseranno se il drone si sta pericolosamente avvicinando al “fuori portata” del radiocomando; in questo caso è imperativo riportarlo subito verso di noi.

La batteria:

La batteria di bordo ha purtroppo un’autonomia di soli 10 minuti il che non si discosta da tutti gli altri droni di questa categoria ma non pensatene male: anche i droni professionali da migliaia di euro non hanno autonomia di più di 20/30 minuti! Quindi, visto che i costi non sono alti, noi consigliamo come sempre di comprare una seconda e pure una terza batteria per aumentare di parecchio il vostro divertimento!
È comunque possibile controllare la percentuale della batteria in tempo reale, tramite l’applicazione sullo smartphone. Quando la batteria sarà sotto il 15% udremo dei beep, delle vibrazioni e pure le luci lampeggiare! (alla Potensic si sono voluti proprio assicurare che la cosa non potesse passare inosservata). Sotto il 7% il drone atterrerà invece automaticamente. Ottimo!

Per la ricarica la batteria va rimossa dallo chassis e collegata al cavo USB che possiamo inserire un po’ ovunque (pc, presa, powerbank etc) ma il produttore consiglia giustamente di usare un alimentatore a 2A per avere una ricarica più veloce anche se con correnti di cariche più basse la batteria vi “ringrazierà” maggiormente. Caricandolo a 2A il tempo di ricarica sarà di circa 40 minuti.

Come vola:

Tutti (o meglio, quasi tutti) sanno che i droni di ridotte dimensioni sono abbastanza instabili e capricciosi rispetto ai droni di dimensioni normali o grandi ma questo Potensic ci ha invece favorevolmente sorpreso! È infatti molto stabile, si sposta sì (leggermente) soprattutto in spazi chiusi perché risente dell’aria da lui stesso spostata o quando c’è vento sostenuto ma è molto più stabile dei suoi concorrenti delle stesse dimensioni e prezzo, ve lo assicuriamo!. Ovviamente la stabilità è relativa alla fascia di prezzo e alla categoria e non potrà certo essere paragonata a droni professionali di 700/1000 o più Euro ma questo dronino è davvero stabile!!

Il nostro U36W ha tre regolazioni di velocità: la prima, abbastanza calma, è più adatta alle riprese video o se usato in spazi chiusi, la seconda è media e la terza sfrutta tutte le prestazioni (una specie di modalità “race”) e la consigliamo esclusivamente all’aperto. Le 3 velocità sono notificate dal “beep” del radiocomando (1 beep per la lenta, 2 per la media e 3 per la modalità “a manetta”!) e possono essere cambiate in ogni momento dal tasto posto dietro al radiocomando.

Rispetto ad altri droni ancora più orientati al divertimento spensierato mancano i flip a 360° che possono essere divertenti ma se se ne abusa, è più facile con essi andare a cercarsi l’incidente. Alla Potensic si sono invece concentrati di più sulle altre ben più utili modalità che funzionano davvero bene alla grande e senza incertezze.

La videocamera

Camera 720P HD e trasmissione in tempo reale:

A differenza di tanti droni con le “cosiddette” fotocamere HD, questa del Potensic è caratterizzata da un reale 720P HD e con 120 gradi di grandangolo. La qualità della Live View raggiunge 720P, la prestazione, se non comparata con i droni medi o professionali, è abbastanza buona.

Contenuto della scatola:

– Drone Potensic Navigator U31W
– Trasmettitore / Radiocomando 2.4GHz
– Caricabatteria USB per Batteria
– 4 x Eliche di ricambio
– Batteria
– Memoria di Scheda (Toshiba!)
– Scheda SD
– Lettore di schede
– Manuale

Attrezzi per lo smontaggio.

Caratteristiche tecniche:

Dimensioni: 183x198x43mm
Eliche: 66mm
Motori: 8520
Batteria: 7.4V LiPo, 350mAh (2.59Wh), modello 723124

Peso: 680 Gr

Conclusioni:

Solo poche parole: noi di Genial Drone siamo rimasti sorpresi e soddisfatissimi di questo valido dronino! Costa il giusto e offre ottime prestazioni e con funzioni utilissime e che funzionano TUTTE splendidamente. Si pilota molto facilmente, è stabilissimo e pure ben costruito; la videocamera è di buona qualità per questo prezzo e può anche essere pilotato in FPV. Difficile chiedere di più in questa fascia di prezzo perché davvero questo Potensic è OTTIMO e consigliabilissimo!


PRO:

  • Dimensioni (piccolo il giusto per essere trasportato e per avere ottima agilità anche in spazi ridotti);
  • Stabilità e maneggevolezza (che non immaginavamo da un prodotto di questo prezzo), riesce a stare stabilissimo in aria, con solo piccole correzioni ogni tanto;
  • Qualità del video registrato (buona per la fascia di prezzo);
  • App per smartphone e trasmissione video in diretta semplice e perfetta;
  • Qualità dei materiali (buone plastiche, ottimo sistema di para eliche a due “pezzi”);
  • Dotazione: è presente anche la micro sd (4GB) per registrare e l’adattatore USB;
  • Caricatore veloce con input a 2 A (ricarica rapidissima con alimentatore idoneo);
  • Prezzo: allo stesso prezzo si trovano solo dei “giocattoli”.

CONT:

  • Peccato per l’assenza del manuale completo (solo poche indicazioni nella confezione) che però si può scaricare dal sito ufficiale ed è ottimo;
  • Il top sarebbe stato avere 2 batterie!

 

Saremo felici di avere le tue opinioni

Lascia un commento