1

Syma X8SW

Syma X8SW è un drone della nota casa orientale, equipaggiato con modalità di controllo di quota e trasmissione in WIFI FPV.
Noi di Genial Drone abbiamo già testato altri droni Syma e possiamo senz’altro affermare che l’ottima estetica di queste macchine va di pari passo con un’ottima qualità costruttiva. La buonissima disponibilità di pezzi di ricambio è poi un altro fatto molto positive che ha aiutato molto la Syma a diventare molto popolare fra gli amanti dei droni!
La Syma ha DUE linee principali di prodotti: La Serie X-5 che è dedicata ai piloti principianti e la Serie X-8 pensata invece per piloti con maggiore esperienza.

La Serie “8” ha grosso modo le stesse dimensioni dei droni “Phantom” della DJI; grazie quindi alle dimensioni non certo minimali e a conseguenti motori di ottime prestazioni, questa serie della Syma ha ottima capacità di sollevamento ed è molto apprezzata dai “dronisti”, tanto che molti (affezionati al modello) hanno pure rimpiazzato la videocamera di bordo con una molto migliore GoPro. L’X8SW rappresenta la terza generazione della Serie “X-8”. Comparato col suo predecessore, questo nuovo drone è caratterizzato da un look molto più elegante e con un radiocomando completamente ridisegnato.

CARATTERISTICHE TECNICHE E MODALITÀ:

• Potenza sufficiente a sollevare le migliori videocamere “action” in commercio.
• Trasmissioni WiFi in tempo reale.
• Modalità “Headless”.
• Controllo automatico della quota hovering e autostazionamento.
• Tasto dedicato per decollo e atterraggio automatici.
• Molteplici scelte di velocità e reattività per principianti o esperti.
• Allarme “LVC”
• Protezione contro la sovratensione elettrica.
• Circa 10 minuti di autonomia.

COME SI PRESENTA:

Il packaging del nostro Syma è molto bene organizzato all’interno; ogni cosa è assicurata saldamente al suo posto. La qualità costruttiva del drone è poi sorprendentemente buona per una macchina di questo prezzo e categoria. Il modello non è solo bello esteticamente ma sembra anche robusto.. Tenendolo in mano non ci ha dato assolutamente l’impressione di essere un drone giocattolo con la tendenza ad andare in pezzi se trattato con pochi riguardi. Al momento dell’apertura della scatola la sola cosa che non ci è piaciuta sono state le coppiglie delle eliche: troppo sporgenti e con innesto a frizione invece di una filettatura.

La scatola principale contiene le solite cose inerenti al drone: il radiocomando, il bilanciatore per le batterie LiPo, il caricabatterie, 2 set di eliche, 1 set di dadi di fissaggio per le eliche, le protezioni per le medesime e il carrello di atterraggio; in più troviamo il supporto per smartphone da agganciare al radiocomando, un cacciavite, uno slot USB, una scheda Micro SD a 4gb e il manuale di istruzioni. Come abbiamo già detto, per le sue dimensioni questo drone è comparabile ai Phantom della DJI ma è sicuramente più leggero.
Su questo Syma sono installati anche degli utilissimi Led (4) per meglio individuare il drone durante le ore serali o notturne. Ssono di colore rosso per la parte frontale e verde per la parte posteriore, uno per ogni parte inferiore dei braccetti. Queste luci Led sono visibili da ogni direzione, anche se li doveste guardare dalla parte superiore della macchina.

LA BATTERIA:

Al posto di usare un pacco batterie di tipo commerciale standard a 2S LiPo, la Syma ha deciso di installare su questo modello una batteria proprietaria da 2000 mAh. La descrizione tecnica di Syma assicura un’autonomia di volo di circa 10 minuti.
Il supporto per il nostro smartphone è facilmente installabile sulla parte superiore del controller. Esaminiamo quest’ultimo:
Apparentemente, il trasmettitore del Syma X8SW è esattamente lo stesso del fratello minore X5UW ma è stato sicuramente ridisegnato in diversi particolari e a noi è parso essere con un migliore look. Per offrire un approccio più semplificato, la Syma ha eliminato i trimmers e lo schermo lCD che tanto serviva davvero a poco! Sul pannello frontale, in mezzo ai due sticks, (gas ed elevazione) troviamo solo un bottone ed è quello dell’accensione/spegnimento. I tasti sono invece allocati nella parte laterale, 2 per ogni lato.

Per azionare il decollo e l’atterraggio automatici basterà premere con una sola pressione quello sulla parte anteriore destra. I flip a 360 gradi si otterranno invece premendo il tasto sulla parte posteriore, sempre a destra. La scelta fra le diverse modalità di velocità avvengono premendo brevemente lo stick di destra mentre premendolo più a lungo si attiva la modalità “Headless”. Spostando invece entrambi gli sticks verso la parte più in basso e a destra, attiveremo la sequenza di autocalibrazione. Tenete gli sticks in questa posizione sino a che I Led iniziano a lampeggiare rapidamente. Curiosamente, nonostante oggi la maggioranza dei fabbricanti di droni offrano le loro APP di controllo e gestione per pilotare i droni, la Syma non sembra interessarsene granchè e con questo modello non ne è prevista alcuna: solo il radiocomando.

VIDEOCAMERA:

Per ciò che riguarda il lato estetico, la camera a bordo dell’X8SW è molto simile a quella installata a suo tempo sul modello predecessore. Sfortunatamente l’angolazione della videocamera non può essere regolata né manualmente e né dal radiocomando. La nostra prima impressione positiva è stata lo scoprire che la videocamera ha uno slot Micro SD con acclusa una scheda da 4GB di memoria. Questa è una cosa davvero utilissima e comoda perchè tutte le immagini ed I video registrati sono stoccati direttamente nella videocamera, senza quindi la necessità di uno smartphone/tablet per trasferirli subito per la visione.

Se però vogliamo vederci i video in real time sui nostri devices, dovremo installare la APP Syma FPV APP che è disponibile sia per Android che per iOS. Un minuto di videoregistrazione occupa circa 35 MB. Sia le foto che i video hanno una risoluzione di 1280 x 720 pixels.
La qualità di immagine è decorosa anche se non certamente buona come invece ci si potrebbe aspettare da una camera HD. Comunque poco male poiché abbiamo già visto che questo drone è potente abbastanza da trasportare qualunque videocamera action in commercio e quindi avremo certamente la possibilità di realizzare ottimi video aerei.

COME VOLA?:

Prima di iniziare con il farlo volare dovremo montare sul drone tutte le cose necessarie a farlo, quindi: il carrello d’atterraggio, la videocamera, le eliche e le loro protezioni. Ci hanno riferito che leggendo il manuale di istruzione (no, anche stavolta noi non l’abbiamo letto perché siamo dannatamente pigri!) avremo bisogno di una chiave per installare le eliche; a noi la chiave in dotazione sembra anche troppo grande in dimensioni ma nessun problema, anche usando le semplici dita, le eliche si installano senza problemi! Il tasto di accensione del drone è posizionato sulla sua schiena, il che è ottimo poiché è perfettamente visibile e di facile accesso.

Essendo un modello di dimensioni non certo compatte, questo quadricottero Syma è ovviamente progettato per I voli all’esterno anche perchè è rumorosetto per farlo volare “indoor”!
Come ci aspettavamo l’X8SW è molto stabile in volo e si controlla molto facilmente. Il controllo di quota stazionaria funziona benissimo e sarà sicuramente apprezzato dai novizi come pure la funzione di decollo e atterraggio automatici. Per contro la vision WiFi FPV non l’abbiamo apprezzata: magari I ragazzini la troveranno divertente ma un adulto e in particolar modo se ha già anche un minimo di esperienza, la troverà completamente inutile; qui c’è troppa latenza. Il decollo automatico è ben progettato: il drone si alza ad un metro e rimane in hovering fino a un nostro comando successivo.

La stessa cosa non la possiamo certo dire per l’atterraggio automatico che risulta essere troppo violento per i nostri gusti; non ci è piaciuto.
Le evoluzioni a 360 gradi sono ben calibrate in quanto il drone una volta eseguita l’evoluzione non perde molta quota. Il nostro volo è durato circa 9 minuti ma si può certamente estendere l’autonomia smontando le protezioni per le eliche e la videocamera.

CONCLUSIONI:

Si tratta di un drone da divertimento molto valido e ben costruito, costa poco, vola in maniera stabile e prevedibile e la videocamera non è cattiva in quanto a qualità generale. Noi comunque consigliamo di corredarlo con una batteria supplementare che fara aumentare la durata del divertimento e magari dei motori di ricambio CW e CCW. Un drone sicuramente consigliato da noi di Genial Drone.


PRO:

  • Radiocomando ridisegnato, comodo ed efficiente.
  • Tutti gli accessori di bordo sono completamente smontabili dal corpo del drone.
  • WiFi FPV camera;
  • Molto stabile in volo e di facile controllo per tutti.
  • Buona autonomia per questa categoria di droni-giocattolo.
  • Potente e quindi potrà lavorare con qualsiasi camera gli vorrete installare a bordo.

CONT:

  • Nessun controllo tramite APP ma solo con il suo radiocomando.
  • Batteria proprietaria quindi difficilissimo adattarci batterie diverse, magari più performanti.
  • I cappellotti delle eliche potrebbero saltar via un po’ troppo facilmente.
  • Atterraggio automatico troppo brusco.
  • MOLTO rumoroso!

COME SCEGLIERE UN DRONE

 

 

Saremo felici di avere le tue opinioni

Lascia un commento