0

SYMA X5SW

La Syma, ben conosciuta ditta orientale, in questi anni ha saputo ritagliarsi una discreta fetta di mercato nel combattutissimo settore dei droni low-cost, proponendo oneste macchine volanti dal prezzo accessibile per tutti e dalle prestazioni dignitose e convincenti. I droni Syma sono adatti per qualsiasi tipologia di utenti e permettono facilmente di imparare a pilotare un quadricottero in tempi molto brevi. L’oggetto della nostra prova è il modello X5SW del quale possiamo già dire trattasi di uno dei migliori droni economici attualmente sul mercato poiché garantisce performances ed affidabilità validissime e non sempre riscontrabili in modelli di questa fascia di prezzo.

COM’E’ FATTO:

Questo quadricottero Syma presenta uno chassis completamente in plastica bianca rigida (ma è disponibile anche in colorazione rossa o nera) e a noi sembra di discreta qualità e ottima resistenza agli urti; nella parte inferiore del drone troviamo invece, agganciati, quattro lunghe “gambe” che costituiscono il suo necessario carrello di atterraggio. Sulla parte posteriore della macchina troviamo invece il vano dove è presente la batteria di bordo ed una antenna WiFi per la connessione. Il X5SW è quasi identico ai suoi altri fratelli: lo X5SC e lo X5S. L’unica cosa che lo distingue dagli altri due modelli è la fotocamera FPV. Il Syma X5sw FPV è equipaggiato con quattro motori brushless, questa efficiente soluzione preserva i rotori del drone dal surriscaldamento durante un volo prolungato.

Tutt’attorno ai braccetti dei rotori, sono posizionate le protezioni per le eliche, accessori sempre utilissimi in questa categoria di droni da divertimento poiché nella stragrande maggioranza dei casi saranno pilotati da utenti ancora non molto esperti nel pilotaggio e a cui non sarà difficile sbagliare qualche manovra e andare ad impigliarsi fra i rami di qualche albero o cozzare contro un qualche ostacolo rigido! Al di sotto dei rotori sono presenti 4 led, 2 rossi e 2 verdi e che servono ovviamente per meglio individuare il drone in condizioni di bassa luminosità anche se non sono molto visibili durante quelle in piena luce diurna.

Le dimensioni del nostro insettone meccanico sono di circa 44,4 x 24,4 x 11,4 cm; un valore sfruttabile indoor ma anche valido esternamente a patto di non pretendere voli in presenza di vento molto sostenuto. Il telecomando è anch’esso realizzato completamente in plastica, utilizza la classica frequenza di 2.4 Ghz; un piccolo piccolo display posizionato nella parte inferiore fornisce dati utili del drone mentre è in volo come la batteria, l’inclinazione sugli assi e la velocità ma anche informazioni riguardanti la connessione dati.

 

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE DI VENDITA:

• Quadricottero Syma X5SW
• Radiocomando 2,4 Ghz
• Supporto per Smartphone
• Batteria Li-Po 3,7V da 500 mAh
• Cavo di ricarica USB
• Pale di ricambio
• Cacciavite
• 4 eliche di ricambio
• Istruzioni per l’uso..

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Una caratteristica importantissima di questo drone economico è la possibilità di effettuare dignitose registrazioni, grazie ad una videocamera fissa da 2 Mpx che registra video a 720p.
La durata dichiarata della batteria è di circa 10 minuti, ma noi di Genial Drone, durante il nostro test, abbiamo rilevato che se utilizza lo streaming in real time può durare anche molto meno; questo è ovviamente normale e quindi noi consigliamo come al solito di acquistare separatamente più batterie (non sono certo costose!) in modo da ottenere un tempo di volo ed utilizzo più lunghi. Rimuovendo comunque la videocamera dal drone, i tempi di volo si allungheranno sensibilmente.

La ricarica della batteria è abbastanza lenta aggirandosi attorno ai 120 minuti attraverso il connettore USB connesso ad un PC ma sarà a beneficio della sua durata nel tempo. Se comunque volessimo dimezzarne i tempi di ricarica ci dovremo procurare a parte un caricabatterie apposito.

Il Syma X5SW dispone inoltre di una modalità che certamente NON TUTTI i droni economici hanno e cioè la modalità “FPV” (la diretta streaming in tempo reale su tablet/smartphone o live view). Per poter usufruire di questa funzionalità sarà sufficiente installare sul nostro smartphone o tablet, l’app (gratuita) “Syma FPV” che è disponibile sia per Android e Apple iOS e saremo quindi abilitati a vedere sul nostro dispositivo mobile le immagini trasmesse dal drone in tempo reale.

Per utilizzare l’applicazione basta accendere il drone, cercare dallo smartphone il segnale della rete wi-fi generata dal trasmettitore della telecamera di bordo e una volta stabilita la connessione alla rete, si dovrà solamente lanciare l’applicazione e con quest’ultima operazione saremo pronti al controllo del drone.

A proposito.. poiché questa categoria di droni è pensata principalmente per i piloti novizi, sul radiocomando (che è molto completo nei controlli) sono presenti due diverse modalità di volo: una per utenti inesperti, quindi con reazioni e velocità del drone più malleabili e prevedibili ed una già più avanzata, arricchita ulteriormente dalla modalità “headless mode” (letteralmente, senza testa) che aiuta il pilota, su lunga distanza, con l’orientamento della ipotetica testa del drone.

COME VOLA:

Il Syma X5SW durante la nostra prova di volo si è comportato molto bene: risponde bene e con buona prontezza ai comandi, si pilota facilmente in entrambe le modalità di volo, è intuitivo e non brusco nelle reazioni, la gestione del gas è bilanciata e la quota di volo si riesce a gestire alla perfezione senza incertezze. L’inclinazione, la rotazione e l’aumento della potenza, sono precisi quanto la possibilità di settare i trim. Con un po’ di pratica con il telecomando e con le caratteristiche della macchina, si potranno anche compiere qualche “flip” a 360°, che renderanno il volo certamente più appassionante e divertente. In questo campo è sicuramente un prodotto azzeccato.

In presenza di vento abbastanza sostenuto le cose cambiano poichè risulta più difficile da utilizzare a causa principalmente del suo ridotto peso, cosa peraltro comune a questa categoria di droni; pertanto sconsigliamo di utilizzarlo in condizioni climatiche avverse ed anche questo è cosa normale. Comunque, la stabilizzazione a sei assi permette, in qualunque situazione si trovi il drone, a non ribaltarsi e a trovare l’equilibrio.

I sei sensori giroscopici, infatti, aiutano il drone a leggere correttamente il proprio orientamento e la propria direzione e grazie ad essi sarà anche possibile farlo decollare in maniera decisamente spettacolare: gettandolo semplicemente in aria! La distanza massima per un efficiente pilotaggio è dichiarata dalla Syma attorno ai 100 metri anche se però, già vicino agli 80 metri, si noterà che i comandi inizieranno a rispondere con un leggero ritardo.

LA VIDEOCAMERA E LE IMMAGINI:

La qualità delle immagini realizzate dalla videocamera di bordo è solo discreta, ma considerano il basso prezzo del drone è una qualità più che soddisfacente.
La telecamera (da 2 Mpx) trasmette con una risoluzione da 640 x 480 in live view; le registrazioni verranno salvate direttamente sullo smartphone/tablet, poiché su questa macchina non è previsto nessun alloggiamento per una scheda micro-SD.

Abbiamo già visto che la telecamera è fissa e quindi non avremo la possibilità di spostarla o girarla per cui le inquadrature saranno giocoforza quelle “viste” solamente dal drone. Non è presente un sistema per la riduzione delle vibrazioni, quindi saranno inevitabilmente presenti durante lo streaming dati.

Quando dovremo utilizzare la diretta streaming, noi di Genial Drone consigliamo di rimanere all’interno di circa 50 metri, poichè dopo tal distanza, il segnale comincerà ad indebolirsi, degradando la qualità del video. E’comunque buona ed ottimamente funzionante la visione in FPV anche se, a causa della trasmissione dati solo in WI-FI, è presente un bel po’ di latenza ed è quindi sconsigliabile pilotarlo solo in FPV perdendolo di vista!

CONCLUSIONI FINALI:

La nostra valutazione complessiva del drone Syma X5SW è senz’altro buona per questo drone economico che, non a caso, riscontra sempre un grande successo di vendite. È una macchina adatto a seguire i neopiloti dai primi passi fino a un livello intermedio. Riteniamo dunque che il Syma X5SW sia una ottima scelta per un primo drone, in particolare per chi è curioso di provare anche le riprese aeree. Decisamente sottodimensionato e limitato invece per chi è già un pilota esperto ed esigente.


PRO:

  • Molto facile da pilotare
  • Visuale real time
  • Batterie extra a prezzo molto basso
  • Abbastanza robusto in relazione al prezzo
  • Molteplici e buone funzioni
  • Carrello alto
  • Ben progettato per un uso da divertimento

CONT:

  • La batteria in dotazione dura molto poco
  • A causa del basso peso risente abbastanza del vento sostenuto
  • L’applicazione Non supporta il sistema di aggiornamento inferiore a Android 4.0

COME SCEGLIERE UN DRONE

 

 

Saremo felici di avere le tue opinioni

Lascia un commento