Parrot Hydrofoil New Z

1

PARROT HYDROFOIL NEW Z

Assolutamente unico nel suo genere, Il minidrone Parrot Hydrofoil è un dronino da puro divertimento, poco costoso ma in grado di regalarci piacevolissimi momenti di svago!  E’ davvero, come abbiamo scritto, un modello unico poiché ha la particolarità di trasformarsi in un aliscafo semplicemente con l’aggiunta del suo particolarissimo accessorio e non è davvero poco!

Il Parrot Hydrofoil è quadricottero di piccole dimensioni che si trasforma in un drone anfibio semplicemente fissandogli il suo apposito scafo: una volta attivato il drone, esso si posizionerà verticalmente e userà la spinta delle sue 4 eliche per scivolare velocemente sull’acqua sollevandosi pure di 5 centimetri come un vero aliscafo!

Il modello è acquistabile in due varianti, la “NewZ” e la  “Orak”.  Noi tratteremo qui la prima versione, di colore bianco e con una foggia estetica molto futuristica, l’altra versione, la Orak, si differenzia comunque solo per la colorazione

Parrot Minidrone Hydrofoil Orak, Nero
Prezzo: EUR 50,87
Risparmi: EUR 119,03 (70 %)
11 Nuovi da EUR 50,870 Usati

Il montaggio dell’Hydrofoil New-Z non è davvero complicato poiché ci richiederà solo pochissimi minuti: Tutto quello che sarà necessario è il fissaggio delle pinne allo scafo.

Il tutto è sicuramente molto leggero e sufficientemente robusto e l’unica impressione discordante sono appunto le pinne che danno l’impressione di potere svergolare se sottoposte ad improvvise e consistenti pressioni.  L’applicazione (gratuita) per pilotare il nostro drone è la consueta “FreeFlight-3” di casa Parrot.

BATTERIA:

L’autonomia della batteria del nostro piccolo aliscafo è abbastanza scarsa per gli abituali standard di questa categoria di droni. Se lo si fa correre “a manetta”  sull’acqua, complice anche il maggiore attrito, la sua durata non supererà i 10 minuti. In volo la situazione migliora ma non possiamo certo aspettarci i 30-35 minuti di grossi droni medi o professionali!

La batteria di bordo si ricarica completamente tramite il suo adattatore in circa mezz’ora; sarà possibile ricaricarla anche tramite una presa USB del PC ma in questo caso il tempo di ricarica sarà TRIPLO e ne dovremo tenere conto se avremo fretta!

Operare con l’Hydrofoil è molto semplice:  basta far partire la sua applicazione di pilotaggio da un tablet o smartphone ed il nostro dronino si connetterà tramite il Bluetooth in maniera completamente automatica. Sullo schermo scelto ci compariranno i principali comandi per pilotarlo in aria o in acqua.

A proposito di acqua: il drone dovrà necessariamente essere usato su superfici acquee preferibilmente PIATTE e con pochissime increspature create dal vento, come ad esempio le acque di piscine, laghetti, stagni e similari; da sconsigliare vivamente le acque salate e assolutamente da evitare quindi il mare aperto. Il drone poi non è davvero waterproof e si consiglia di non gettarlo in acqua..

COME VOLA E SI MUOVE:

Una volta posizionato sull’acqua, il dronino solleva immediatamente il suo corpo in una verticale di 90 gradi. Una simpatica e rapida manovra  che sorprenderà certamente gli astanti! Sul monitor del device prescelto appaiono l’indicatore della velocità e i normali controlli direzionali e sono indubbiamente intuitivi e di facile utilizzo.

L’hydrofoil non è certamente un aliscafo veloce poiché solitamente non supera i 10 Km/h (5,4 nodi) e in 18 Km/h in aria ma le sensazioni ed il piacere di pilotare un piccolo aliscafo è davvero impagabile!

  • Per quanto riguarda la solita parte “video”, il nostro Parrot è dotato di una videocamera di bordo integrata in tecnologia VGA(640x480px 300.000 pixels) quindi non ci sarà la possibilità di una visione immagini in real time sugli schermi; le riprese dovranno essere scaricate e visionate successivamente (capacità di stoccaggio di 1 GB)

Il drone poi si potrà anche pilotare tramite un Joystick da posizionare sotto il tablet o lo smartphone e ci consentirà di intervenire sui consueti parametri di velocità, direzione e quota.

Una pecca è sicuramente però quella della distanza di operatività e quindi è sconsigliabile farlo volare troppo lontano da noi. Il drone è comunque dotato di una buona manovrabilità: ruota di 90° e 180°, e con un semplice tocco può effettuare flip acrobatici di 360°, sia in avanti che all’indietro.

L’Hydrofoil è senza dubbio ben progettato e vola in maniera sicura; è inoltre dotato di un interruttore di sicurezza automatico di disattivazione in caso di collisione delle pale delle sue quattro eliche ed è altresì dotato di accelerometro e giroscopio sui 3 assi.

In conclusione, è un minidrone divertentissimo, economico e senza troppe pretese, adatto a tutti. La sua pecca maggiore è la scarsa durata della batteria di bordo ma è un difetto comune a questi piccoli drone a cui però si potrà ovviare acquistando una seconda o una terza batteria: dopo averle caricate disporremo di quasi 45 minuti di divertimento!

COME SCEGLIERE UN DRONE

 

 

Saremo felici di avere le tue opinioni

Lascia un commento